L’ascensore sociale era per la democrazia e l’equità? O no?


  • L’ASCENSORE SOCIALE ERA PER LA DEMOCRAZIA E L’ EQUITÀ?
    Da La voce.info  Data: 25.05.2012

    Ho già avuto modo di esprimere quello che penso e che molti come me pensano sulla ricchezza e la povertà ma pare che le cose non stiano nemmeno per avviarsi cambiare. La ricchezza e la povertà sono diventati in tempi di crisi argomenti clou dei reality pomeridiani televisivi. I soliti conduttori e giornalistici tribuni, senza pensare ai propri immeritati e, nella migliore delle ipotesi, non calibrati compensi sproloquiano sull’impoverimento,sulla crisi,sulle depressioni,sulle tasse e sui tartassati.Spesso dissertano sul venire meno di quell”ascensore sociale” che una volta avrebbe permesso l’emancipazione economica dei cittadini passando da una classe “bassa” ad una “alta” quasi che la divisione in classi della società fosse naturale ed ineluttabile e non frutto di sperequazione “attiva”. La questione a mio avviso non sta nel prendere o meno l'”ascensore sociale”. Occorre avere in coraggio ( e per questo consiglio di leggersi a fondo “la società degli eguali” di Rosanvallon) di ammettere che i patrimoni accumulati, le rendite,la finanza,la borsa e i compensi esagerati per lavori “prestigiosi” ma socialmente discutibili sono un ostacolo al merito ed all’equità sociale.

     Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...